Trekking in Val d’Orcia: itinerario tra Cosona e Lucignano d’Asso

- Natura, Passeggiate, Toscana, Val d'Orcia
trekking val d'orcia

Panorama da Cosona

Trekking fra le dolci colline senesi, con viste panoramiche verso la Val d’Orcia e le  Crete , con tappe a Cosona e Lucignano d’Asso

Il vento mi annuncia l’estate nel mormorìo delle spighe di grano.

Scivolano dorate sui fianchi di queste colline, carezzando il panorama con le loro sfumature brune.

Nuvole di polvere bianca si alzano al passaggio, non piove da molto e la strada bianca ha sete.

Le distanze sono scandite dagli arcaici poderi, posati dal tempo sulla cima dei poggi.

La vista si apre, magnifica, verso l’Amiata, la montagna sacra della Val d’Orcia.

Mi fermo spesso per contemplarla, per godermi questo silenzio antico, fatto di sole, di campi maturi, di querce solitarie.

Forse potrei andare più spedita, ma sento il bisogno di questa lentezza.

Mi serve per rilassarmi e per raccogliere frammenti di poesia.

Val d’Orcia, fai respirare la mia Anima.

trekking val d'orcia

Vista verso l’Amiata

trekking val d'orcia

ITINERARIO PANORAMICO DA S.ANNA IN CAMPRENA A LUCIGNANO D’ASSO

Ci troviamo nella campagna fra le Crete Senesi e la Val d’Orcia.

Venendo da Castelmuzio e superando il Monastero di S. Anna in Camprena, sulla destra si trova l’imbocco di una strada bianca, con un cartello che indica ‘Cosona’. Inizia da lì un itinerario di circa tre ore a piedi, percorribile anche in auto, su una strada bianca che si snoda fra diversi poderi.

Andando verso la Fattoria di Cosona, ammirerete paesaggi rurali ormai dimenticati.

Il complesso di Cosona risale al ‘500, lo riconoscerete dal portale di accesso monumentale. Cosona, anticamente, ospitava una Pieve di Santa Maria, una ‘mater ecclesia’ molto importante attorno al Mille che era tappa della Via Francigena.

Arrivando a Cosona si gode una vista sui seminativi che si alzano e si abbassano regalando allo sguardo quel dolce movimento tipico delle colline senesi.

trekking val d'orcia

Fattoria di Cosona

trekking val d'orcia

verso Lucignano d’Asso

Per dirigersi verso la piccola frazione di Lucignano d’Asso, bisogna ripercorrere a ritroso un breve tratto di strada, fino a ritrovare il bivio con l’indicazione verso Lucignano d’Asso.

La diramazione scende in una via di fuga ottica a costeggiare un territorio dove le macchie scure di lecci si alternano ancora ai campi ondulati.

Lucignano d’Asso appare come un  frammento di sogno.

Le poche case si tengono per mano le une alle altre, affacciate su un quadro e circondate dal canto delle cicale.

Questo piccolissimo borgo, un tempo vissuto da contadini, ospita oggi pochissimi abitanti e una bottega che serve da mangiare, avvolgendo il visitatore in un’atmosfera soave.

trekking val d'orcia

trekking val d'orcia

Il Leone all’ingresso del nucleo storico di Lucignano d’Asso

trekking val d'orcia

un cortile ombroso, Lucignano d’Asso

CURIOSITA’ STORICA

La Fattoria di Cosona, oggi pervasa di pace, nel XIII secolo era un Castello che dava rifugio ai guelfi in fuga da Siena. Facevano base qui i Tolomei e, in particolare, Deo Tolomei, un guerriero a capo di una compagnia di ventura che conquistò anche Torrita e Sinalunga. I senesi non potevano tollerare la presenza minacciosa dei Tolomei e diedero l’ordine di radere al suolo il Castello di Cosona, per proteggere la Repubblica di Siena. Fu cosi che probabilmente scomparve anche la Pieve di Santa Maria

Anche ‘Lucignanum Longassum’, il nome romano di Lucignano d’Asso, apparteneva un tempo alla potente famiglia dei Tolomei. Passò poi alla famiglia Piccolomini-Bandini, i cui discendenti sono ancora oggi proprietari del borgo.

trekking val d'orcia

Lucignano d’Asso

COSA VEDERE NEI DINTORNI

  • Monastero di S. Anna in Camprena

Vicino al punto di partenza di questo trekking, s può visitare il Monastero di S. Anna in Camprena, che fu location del film ‘Il paziente inglese’. Oggi è una struttura ricettiva privata che permette le visite al refettorio, impreziosito dagli affreschi del Sodoma.

  • Castelmuzio

Poco prima del Monastero di S.Anna, il piccolo paese di Castelmuzio offre l’occasione di fare una piacevole passeggiata alla scoperta dei suoi vicoli e di sedersi per chiacchierare sulle panchine affacciate verso lo splendido panorama del monastero. Castelmuzio è conosciuto anche come ‘Borgo Salotto’..

  • San Giovanni d’Asso

A pochi km da Lucignano d’Asso, si trova il borgo principale, S. Giovanni d’Asso, famoso in tutto il mondo per essere la Città del Tartufo. In paese, nel Castello, si può visitare il Museo del Tartufo. Ogni anno, nel secondo e terzo fine settimana di novembre, si tiene l’ambita Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi.

trekking val d'orcia

 

trekking val d'orcia

Previous Story
Next Story

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Emmanuelle
    giugno 27, 2017 at 1:03 am

    Merci à vous pour cette superbe balade et vos légendes .Un régal ,une région splendide .
    Emmanuelle

    • Reply
      amarisla
      luglio 7, 2017 at 7:10 pm

      Merci Emma, bisous!

    Leave a Reply

    Translate »
    Close