Ravenna: nel blu del Mausoleo di Galla Placidia

- Cultura, Emilia Romagna, Ravenna
Mausoleo Galla Placidia

entrando nel Mausoleo di Galla Placidia

 

Siamo a Ravenna, sulla soglia del Mausoleo di Galla Placidia, per scoprire un mosaico  blu pieno di stelle, un luogo per dissetare l’anima

 

Dietro la magnifica Basilica di San Vitale, trovo un piccolo edificio in muratura.

Nulla di che, a vederlo da fuori.

E’ sul fondo del prato, quasi defilato.

Sulla soglia, il custode si raccomanda di rimaner poco: questi sono alcuni dei mosaici più antichi di Ravenna, molto delicati.

Entro e mi fermo subito. So già che rimaner poco sarà un problema.

Perché quel blu come un manto sul soffitto a botte, quegli ori che luccicano come se fossero vivi, mi avvolgono la mente.

Mausoleo Galla Placidia

*

Mausoleo Galla Placidia

*

Quante stelle hai voluto Galla, per illuminare questo luogo dove il tempo si ferma.

Fra i pensieri provo a sciogliere la trama silente di questi mosaici, in equilibrio fra Bisanzio e Occidente.

Mausoleo Galla Placidia

il mosaico con il Martirio di San Lorenzo sulla graticola

 

IL MAUSOLEO DI GALLA PLACIDIA : UNA DIMENSIONE SPIRITUALE

Nel V secolo, Galla Placidia fece costruire il suo Mausoleo, come parte della Chiesa di S. Croce, che oggi non esiste più. La sagoma compatta del Mausoleo, un tempo risultava più slanciata alla vista: il pavimento originale si trova infatti un metro e mezzo sotto il livello di quello attuale.

La copertura è una cupola costruita alla maniera bizantina: contiene anfore e tubi di argilla in modo da creare dei vuoti per renderla più leggera.

Mausoleo Galla Placidia

Mausoleo di Galla Placidia

 

Entro e il ricchissimo mosaico a soffitto cattura la mia attenzione. 

Il tono predominante è un blu profondo, reso grazie alle diverse tonalità ed inclinazioni delle minuscole tessere che compongono il mosaico.

Sul blu risaltano motivi floreali e geometrici astratti, di ispirazione orientale.

Mausoleo Galla Placidia

Mosaici bizantini a Ravenna

 

Galla Placidia voleva creare un’atmosfera sospesa, per portare il pensiero verso l’altro mondo. La corte imperiale di Ravenna era un importante centro di cultura bizantina, con una particolare attenzione per la dimensione spirituale della vita.

Mausoleo Galla Placidia

*

I MOSAICI DI GALLA PLACIDIA: I SIMBOLI

Nella cupola centrale, trapunta di stelle disposte in cerchi concentrici, vedo la Croce al centro, simbolo di Dio. Ai 4 vertici trovo esseri alati (il leone, il toro, l’aquila e un uomo) rivolti verso la Croce.

Mausoleo Galla Placidia

la cupola centrale

 

Ai lati, mi piace osservare le Lunette dei Cervi. Il significato dei Cervi rimanda al Salmo in cui l’anima che desidera raggiungere Dio è paragonata al cervo che cerca la fonte per dissetarsi.

I cervi della lunetta rivolta a est, verso il sole nascente, hanno il manto pomellato e sono circondati di acanti in fiore: ci troviamo nella bella stagione. I cervi della lunetta rivolta ad ovest hanno il manto uniforme, segno che ci troviamo nella cattiva stagione.

Al centro vediamo l’acqua, l’elemento più importante: è ristoro e promessa di salvezza.

Mausoleo Galla Placidia

il mosaico con i Cervi

Mausoleo Galla Placidia

il Cervo con l’Acanto

 

MAUSOLEO DI GALLA PLACIDIA: ORARI E BIGLIETTO

Il biglietto è cumulativo, e comprende anche l’ingresso alla Basilica di San Vitale, al Battistero Neoniano, alla Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e al Museo Arcivescovile.

Per informazioni sugli orari, leggi qui

Mausoleo Galla Placidia

*

 

Previous Story
Next Story

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Translate »
Close