Incursione a Dattilo, ovvero ‘Ode al Cannolo’

- cibo, Sicilia
Cannolo Dattilo
Dove si racconta di uno sperduto paese, Dattilo e del fatto che ogni goloso di cannoli dovrebbe prendervi fissa dimora (possibilmente sopra l’Eurobar)

La lettura di questo post è consigliata a chi possiede queste due caratteristiche:

  • Ha prenotato una vacanza nel trapanese (chi ci vive credo sia già ampiamente informato sul contenuto dolcissimo di questo articolo)
  • È goloso di dolci (non di dolci qualunque, ma della manifestazione più alta dell’Arte Dolciaria, la Pasticceria Siciliana).

Le avete tutte e due?

Allora potete prendere in mano la cartina e segnare un bel cerchio rosso su un paesino dell’interno, che mai avreste preso in considerazione di visitare.

E invece ci andrete, anzi, senza timor di esagerare vi dico: ci ritornerete.

E’ Dattilo.

Preparate le papille gustative.

 

IL MIGLIOR CANNOLO DELLA MIA VITA: L’EUROBAR DI DATTILO

La mia carriera di degustatrice di dolci (..ehm.. degustatrice è giusto per dire..) è di lunga data, ma ha subito una decisa impennata da quando misi piede sul suolo siciliano.

Iniziai da Palermo, la Capitale, giusto perché mi piace buttarmi a capofitto nelle cose (disclaimer: ma non sulla bilancia. Ognuno si tenga strette le proprie contraddizioni e andiamo avanti).

Ogni viaggio è preceduto da una ricerca serrata sui posti immancabili, le tappe da non perdere assolutamente: i monumenti, i musei, le spiagge naturali, le pasticcerie (non necessariamente in questo ordine).

Lo dico subito, di Dattilo lessi meraviglie. Misi quindi in lista questo paesino, lontano dal mare.

Se ci vanno in tanti, un motivo ci sarà.

Arrivai in un pomeriggio di sole spietato, la strada polverosa e dritta affiancata da case anonime, l’insegna ‘Eurobar’ era lì.

Tutto come me lo immaginavo.. ‘Speriamo ne sia valsa la pena…’

Entrai e ordinai un cannolo al signore del bar, che andò nel retro e lo riempì al momento, come si deve. Me lo porse con un sorriso sornione, senza dir parola.

E ci credo, non gli serviva.

E’ bastato il primo morso per capire che no, le cose non stavano andando come me le aspettavo.

Il Cannolo dell’Eurobar aveva superato tutte le aspettative. Polverizzate.

Cannolo Dattilo

la buonissima ricotta dei cannoli

Non sto a dirvi della cialda croccante e leggera, del ripieno con giusto un tocco di zucchero per non coprire il sapore della ricotta.

Ecco, la ricotta. Il sapore di quella ricotta non me lo scorderò mai.

E non voglio sprecare parole nel tentativo di descriverlo.

La dovete assaggiare.

Dattilo, l’Eurobar.

Dopo il primo cannolo, ne ho ordinato un secondo e il signore del bar ha parlato, rispondendo sorridente alla valanga dei miei complimenti. Chissà in quanti glieli hanno fatti!

Bravissimo, e ancora lo voglio ringraziare: mi ha regalato uno dei più bei ricordi della vacanza nel trapanese!

INFORMAZIONI

Eurobar

via G. Garibaldi, 11-13 – Dattilo

tel: 0923/861434

Previous Story
Next Story

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Emmanuelle
    giugno 14, 2017 at 2:14 am

    Quelle tentation votre cannoli ,un billet gourmand avec des photos délicieuses.
    Moi qui vous suis cela du Nord de la France ce fut un régal des yeux .Merci à vous pour ce billet délicieux .
    Emmanuelle

  • Leave a Reply

    Translate »
    Close