Un giorno al Lago di Bolsena e dintorni, fra piccoli borghi e un castello

- Borghi, Lazio
lago bolsena cosa vedere

lago di Bolsena

 

Dove si esplora il lago di Bolsena meno conosciuto: cosa vedere fra piccoli borghi e una puntata al Castello di Torre Alfina, uno dei Borghi più belli d’Italia

 

Da tempo era mio desiderio visitare il Lago di Bolsena.

Ho letto in diversi libri quanto era sacro per gli Etruschi, alcuni autori sostengono che il Fanum Voltumnae si trovi proprio sull’isola Bisentina.

Questo lago vulcanico, così pieno di misteri, voglio scoprirlo poco a poco.

Ho cominciato dunque da due piccoli borghi, rimandando la visita alla più nota Bolsena alla prossima occasione.

Risalendo dall’alta Tuscia, mi trovo dal lato sud del lago, come se volessi studiarne da lontano ed in punta di piedi il carattere.

Appaiono i primi baluginii dell’acqua.

Benvenuto fra i miei ricordi, Lago di Bolsena.

lago bolsena cosa vedere

panorama dal lungo lago di Marta

 

COSA VEDERE AL LAGO DI BOLSENA: I MINUSCOLI BORGHI DI MARTA E CAPODIMONTE

Arrivo a Marta sulla scorta delle parole di una cara amica che me ne aveva parlato coi toni gentili che riserva alle cose che le piacciono.

Marta si distende come un sospiro rilassato, col suo filare di platani in riva al lago.

Da qui osservo a lungo l’Isola Martana e l’Isola Bisentina accompagnata dalle chiacchiere degli anziani seduti sul muretto a godersi il sole.

La curiosità mi spinge poi a risalire gli stretti vicoli del borgo antico, fra le case vicine e bordate di foglie.  Arrivo alla Torre dell’Orologio, un bel punto panoramico dove lasciar spaziare lo sguardo su tutto il lago di Bolsena.

Prima di proseguire per Capodimonte, faccio tappa al Panificio Capobianco, le loro ciambelline all’anice sono tipiche di Marta e voglio portarmene via un sacchettino!

lago bolsena cosa vedere

vista dalla Torre dell’Orologio di Marta

lago bolsena cosa vedere

Marta, un vicolo del borgo

lago bolsena cosa vedere

Capodimonte visto da Marta

 

Capodimonte è il gioco dei riflessi delle barche a vela.

E’ autunno e sono tutte affiancate nel porto turistico, a riposo.

Alta la Rocca Farnese domina il borgo, in passato luogo prediletto dai nobili Farnese per ‘staccare’ dalla vita che conducevano a Roma.

lago bolsena cosa vedere

la Rocca Farnese domina Capodimonte

lago bolsena cosa vedere

marina di Capodimonte

lago bolsena cosa vedere

Capodimonte, riflessi nel porto

 

Esploro anche la costa oltre Capodimonte; la strada si fa sterrata e rallento per trovare un posto ombroso fra i salici che orlano la spiaggia libera.

Qui sussurra il lago, dolcemente.

lago bolsena cosa vedere

la spiaggia libera tra Marta e Capodimonte

 

LATERA E TORRE ALFINA, BORGHI A STRAPIOMBO SUI BOSCHI

A qualche minuto di macchina dal Lago di Bolsena, fa capolino Latera.

Questo borgo si erge isolato fra i boschi, con un centro storico su più livelli fatto di case semplici e unite.

lago bolsena cosa vedere

il piccolo borgo di Latera

 

Torre Alfina è un po’ più distante ma, trovandomi nei dintorni del lago, non ho voluto mancarlo perché fa parte dei Borghi più belli d’Italia.

La strada per raggiungerlo si immerge fra le fronde e le vie tagliate nel tufo, oliveti con galline libere e vigne vestite dei colori autunnali.

Il borgo di Torre Alfina è curato benissimo, pulito e ornato di fiori. Come se i suoi abitanti ci tenessero a non sfigurare con l’imponente Castello che lo domina.

Torre Alfina castello e borgo

vista verso il Castello dai vicoli del borgo di Torre Alfina

 

Questa architettura dalle forme gotiche, in realtà, è stata ristrutturata nel XIX secolo dalla famiglia Cahen che ne fece la propria residenza.

Spero di tornare per visitare anche il Castello e il suo splendido giardino all’italiana.

Questa volta non ho avuto tempo, il pomeriggio si era già affacciato e io sentivo forte il richiamo di un luogo che mi chiamava da quando lo avevo scoperto per caso: il Bosco del Sasseto.

lago bolsena cosa vedere

l’ingresso al Castello di Torre Alfina

 

Torre Alfina castello

Castello di Torre Alfina

 

COME ARRIVARE AL LAGO DI BOLSENA

Per seguire questo itinerario partendo da Marta:

  • Chi arriva da sud con la A1, meglio uscire a Orte, prendere per Viterbo e da lì, raggiungere Marta
  • Chi arriva da nord con la A1, uscire al casello di Orvieto e raggiungere Marta scendendo dal lato est del Lago di Bolsena. Tra l’altro, avendo un giorno in più, da Orvieto si possono raggiungere Civita di Bagnoregio e altri borghi poco conosciuti della Val Teverina
Previous Story
Next Story

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Translate »
Close