Il Cilento in barca: scoprire le grotte marine di Palinuro

- Campania, Cilento, Mare, Uncategorized
Una escursione con partenza da Palinuro, diretti alle grotte marine. Il Cilento conserva tratti di costa dove la natura e ancora libera di esprimersi con rocce e vegetazione mediterranea.

Palinuro è spuma di mare.

Lo dico in senso letterale.

Capita spesso che mi fissi di vedere un determinato posto e di voler vivere quell’esperienza ad ogni costo.

A Palinuro ho ignorato il meteo.

Il problema fu che il meteo non ignorò me.

Dal piccolo porto di Palinuro partono delle escursioni in barca per visitare le grotte marine e le spiagge accessibili solo dal mare.

Potevo perdermi questa occasione?

No che non potevo.

Alla biglietteria provarono ad avvisarmi che il mare, dietro il Capo poteva essere mosso ma io, niente, vedevo il mare così placido nel porto e non diedi retta .

Un pescatore mi attendeva sulla sua barca, pensavano di spaventarmi per due onde?

Partiamo dunque!

Palinuro, la costa a picco sul mare

Palinuro, la costa a picco sul mare

PALINURO: ESCURSIONE ALLE GROTTE MARINE

Il primo tratto, prima di Capo Palinuro, procedette liscio come l’olio, il mare..una tavola!

Ma, appena doppiato il Capo, ecco che il mare si ricordò di me e mi venne incontro con dei notevoli cavalloni.

Con un occhio ammiravo la costa imponente, le grotte, i cespugli di vegetazione a picco sul mare.. con l’altro scrutavo il pescatore che manovrava la barca con una cordicella attaccata all’alluce di un piede e due dita di una mano.

Il mio pensiero fu “Preparati a nuotare, preparati a nuotare… perderò la macchina fotografica!”.

Donna di poca fede… il pescatore sapeva invece il fatto suo, facendo salire piano piano la piccola imbarcazione sulla gobba dell’onda per poi ridiscendere come su uno scivolo!

Abilissimo, è riuscito ad entrare anche nella Grotta Azzurra, nonostante i cavalloni, permettendomi così di ammirare l’incredibile tono azzurro vivo che assume lì il mare.

Questo effetto è dovuto ad un sifone subacqueo che fa provenire la luce dal lato opposto di Punta della Quaglia. Nella grotta si possono ammirare anche stalattiti e stalagmiti; il pescatore mi racconta che vi sono anche delle sorgenti termali subacquee.

palinuro grotta azzurra

Grotta Azzurra, incredibile colore del mare

Da lontano, ho potuto vedere anche la Baia del Buon Dormire, dev’essere splendida col bel tempo (e il mare calmo), incastonata fra le pareti di roccia a picco sul mare.

Un’occhiata anche allo Scoglio del Coniglio e si torna indietro, sempre galoppando sui cavalloni marini.

Il pescatore riesce anche a posizionare la barca per permettermi di fare la classica foto dell’Architiello, un arco naturale di roccia che incornicia la stazione metereologica di Palinuro, bravissimo!

Rientro al porto di Palinuro, coi polmoni pieni del profumo delle onde, gli occhi appagati dalla vista della costa cilentana e un po’ di spuma di mare.

Sì, perché il Pescatore è stato così abile, che solo qualche schizzo di spuma mi ha raggiunto durante l’escursione marina!

Concludo in bellezza l’avventura, concedendomi una gustosa pizza in una piccola pizzeria di Palinuro, ho un debole per la pizza!

pizza palinuro

Palinuro, pizza alla marinara

Informazioni Utili:
  • Le escursioni in barca partono dal porto di Palinuro, vi sono diverse compagnie che le effettuano, io la feci con la Cooperativa  Palinuro Porto, maggiori informazioni qui
  • Riconoscimento Unesco per il Cilento
Previous Story
Next Story

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Translate »
Close