Certosa di Pontignano: un gioiello nascosto nel Chianti Senese

Certosa di Pontignano: un gioiello nascosto nel Chianti Senese

certosa pontignano chianti senese

Il Chianti senese riunisce in sè molte bellezze. Persa in un mare di olivi, la Certosa di Pontignano è un gioiello da scoprire con lentezza.

Due filari di olivi incorniciano una stradina di campagna.

L’aria è mite, piccoli fiori rosa punteggiano i prati.

Una strada che porta diretta a un’idea di vita semplice, dove resta l’essenziale.

La percorro, con la certezza di trovare una casa di campagna, testimone del lavoro quotidiano che richiede la terra.

E invece in fondo, trovo antiche mura in pietra, un campanile svetta come una sentinella.

Sono arrivata alla Certosa di Pontignano.

Il silenzio dei chiostri, la chiesa interamente affrescata, il giardino all’italiana.

Un gioiello nascosto nel Chianti Senese.

certosa pontignano chianti senese
Chiesa di San Pietro spunta fra gli olivi
certosa pontignano chianti senese
Certosa di Pontignano, visione d’insieme

 

LA CERTOSA DI PONTIGNANO: IL COMPLESSO MONASTICO

E ‘il comune di Castelnuovo Berardenga che impreziosisce il proprio territorio con la Certosa di San Pietro, nella frazione di Pontignano.

Fu costruita nel XIV secolo da un monaco Certosino, frate Amerigo, che giungeva da Grenoble.

Affrontò distruzioni e rifacimenti, tentarono di recuperarla anche i monaci camaldolesi.

Oggi possiamo ammirarla grazie all’impegno  del Rettore dell’Università di Siena, Mario Bracci, che ha saputo restituirla all’antico splendore e renderla Collegio Universitario.

Il complesso monastico si articola attorno a tre eleganti chiostri.

certosa pontignano chianti senese
Certosa di Pontignano, il Chiostro maggiore

Dal primo si accede alla Chiesa di San Pietro in stile romanico e interni affrescati nel XVI secolo.

Entro e resto a bocca aperta nel vedere questa piccola chiesa così ricca di colori.

 

LA CERTOSA DI PONTIGNANO: IL GIARDINO

Del complesso fa parte un palazzo con un elegante loggiato affacciato sul retrostante giardino.

Il giardino si compone di una parte all’italiana, con bossi topiati a disegnare i contorni delle aiuole.

Questa parte formale del giardino fa da fulcro e da collegamento con le altre zone che lo compongono:

  • La limonaia per ricoverare le piante di limoni nella stagione fredda
  • La peschiera , un tempo utilizzata come riserva idrica del giardino e per l’allevamento dei pesci in acqua dolce
  • Una zona ombrosa con lecci
  • Un passaggio, quasi un tunnel verde, realizzato con allori topiati, che mette in comunicazione la parte formale del giardino con la zona dedicata all’orto botanico
  • L’orto botanico percorso da un pergolato di vite ha un’aria semplice e si affaccia sul panorama della campagna senese

Passeggio nei chiostri e nello splendido giardino, assaporando il panorama e il silenzio.

Questo è la Certosa di Pontignano: un balsamo per l’anima.

certosa pontignano chianti senese
Certosa di Pontignano, il loggiato affacciato sul giardino all’italiana

 

informazioni utili

Certosa di Pontignano,

loc. Pontignano, 5 – Castelnuovo Berardenga

tel 0577/1521104

La visita alla Certosa di Pontignao è gratuita, è consigliato prenotare.

Università di Siena e la Certosa di Pontignano  

 

amarisla

Ciao, mi chiamo Serena e Amarisla è il mio progetto dedicato alla Toscana e ai Giardini, un taccuino di viaggio con i miei racconti e consigli. Sono nata e cresciuta a Milano, ma da 12 anni vivo in Toscana perchè ho dato ascolto a un sogno: trasferirmi dalla città alle colline senesi..

Image module
delimiter image

ho preparato

Una Guida per te

Ho viaggiato e assaggiato, ho fotografato e raccontato per offrirti in dono una Guida alle Merende Toscane.

Troverai spunti di viaggio nelle Crete Senesi, in Val d'Orcia, a Siena, Arezzo e Montepulciano.

iscriviti,  controlla nella tua email e segui i passaggi: ti manderò una mail con il link per scaricare la Guida

There are 4 comments on this post
  1. Gennaio 18, 2017, 5:35 pm

    È giá amore fin dalle prime parole ed immagini…

    • amarisla
      Gennaio 25, 2017, 1:16 am

      Ti ringrazio Delia, la Certosa ci ha incantato..

  2. Gennaio 19, 2017, 12:57 am

    Un luogo davvero incantevole da visitare in punta di piedi!
    Ricordi di un viaggio bellissimo!
    Grazie Serena! ^^
    Titty

    • amarisla
      Gennaio 25, 2017, 1:16 am

      Ricordi e fiori che sbocceranno a primavera! Grazie Titti!

Leave a reply