Il Bosco del Sasseto, sulla soglia di un fanum

- Lazio, Natura
Bosco del Sasseto

giochi di luce

 

Ai piedi del Castello di Torre Alfina, un trekking in un luogo antico costellato di pietre vulcaniche e ammantato di muschi, il Bosco del Sasseto

 

E’ stato allargare le braccia e sentire le foglie spuntare dalle dita.

Palpebre e aria umida.

E’ stato ascoltare radici crescere e riconoscersi.

Sollevarsi fra i ricordi di rami che diventano casa.

Silenzi di muschio rivelati, li ascolto nell’ombra.

Pietre lanciate mille e mille anni fa da un vulcano.

E’ stato magia e nido.

Il Bosco del Sasseto.

Bosco del Sasseto ingresso

Rocce e alberi antichi

Bosco del Sasseto come arrivare

*

 

A TORRE ALFINA, UN BOSCO INCANTATO

Il Bosco del Sasseto mi porta alla mente la suggestione di un ‘fanum’.

Nulla più di alberi centenari è capace di suscitare in me la sensazione di avere davanti qualcosa di sacro.

Ma non solo gli alberi, i lecci frondosi, celano la Bellezza di questo bosco.

Fra le radici, centinaia di pietre e massi sembrano sculture pronte a parlare a chi vorrà ascoltarle.

Scagliate dall’eruzione dei Monti Vulsini, il tempo le ha rivestite di muschio e ciclamini.

Questo fiore umile e raccolto fiorisce all’inizio dell’autunno, con le sue corolle delicate.

Cammino lungo il sentiero che si intuisce fra le rocce. Cerco la luce, annuso il profumo di bosco umido, mi ritrovo.

Bosco del Sasseto

il sentiero fra le rocce

Bosco del Sasseto

piccoli ciclamini spuntano fra il muschio

Bosco del Sasseto come arrivare

*

 

IL BOSCO DEL SASSETO E IL SEPOLCRO DEL MARCHESE CAHEN

In una radura appare, scenografica e misteriosa, la Cappella Gotica ove riposava il corpo del Marchese Cahen.

Fu lui a volere il Castello di Torre Alfina come lo vediamo oggi.

Volle anche il bosco, attratto forse dalle pietre e da un luogo così anticamente naturale.

Fece aprire i sentieri appena accennati e lo preservò così com’era.

Un fanum, un confine, un passaggio nel profondo della Natura.

Bosco del Sasseto ingresso

Cappella Cahen

Bosco del Sasseto ingresso

rocce vulcaniche rivestite di muschio

Bosco del Sasseto

una felce

 

COME ARRIVARE AL BOSCO DEL SASSETO

L’ingresso al Bosco del Sasseto si trova poco fuori dall’abitato di Torre Alfina, dietro il Monumento ai Caduti.

Si prende la strada asfaltata che scende verso i boschi e sulla destra, dopo qualche metro, un cartello indica l’inizio del sentiero (vicino vi è anche un piccolo edificio diroccato).

Una raccomandazione: il Bosco del Sasseto va visitato con rispetto per il suo silenzio e la vegetazione.

Che il vostro passo sia lieve ed incantato.

Bosco del Sasseto come arrivare

ciclamini spontanei

Previous Story
Next Story

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Translate »
Close